giovedì, novembre 15, 2007

eBoostr: velocizzare un pc o un portatile lento semplicemente e senza spesa (o quasi)



Carissimi lettori, (ma soprattutto) sfavillanti lettrici,
quest'oggi facciamo due chiacchiere su un programma che può cavarvi d'impaccio con poco quando il vostro povero computerino soffre d'una malattia (purtroppo) oltremodo comune: mancanza di ram.
Se proprio non potete variargli la dieta, come dice mia nonna: "Chi non ha buone le gambe ha un buon cervello" (e viceversa), dischiudente in un ampio sorriso la vostra bocca perchè una piccola software house ha approntato una soluzione alquanto saporita, scimmiottando una delle caratteristiche del nuovo Windows Vista.
Mi riferisco a ReadyBoost®.

Cosa è ReadyBoost? Ecco cosa è (fonte Wikipedia Italia):

ReadyBoost consente di utilizzare la memoria di periferiche esterne (chiavette USB 2.0 o altre..) per estendere la quantità di memoria di sistema da usare per il SuperFetch e l'avvio più veloce di Windows (le memorie flash esterne non sono veloci quanto la RAM, ma possono comunque offrire prestazioni superiori a quelle dei dischi rigidi magnetici). È possibile rimuovere un'unità EMD (External Memory Devices) in qualsiasi momento senza perdite di dati. Una periferica USB può essere utilizzata come unità EMD per diversi anni anche se viene utilizzata intensivamente, grazie all'uso di un algoritmo di ottimizzazione. Infine, i dati contenuti nell'unità EMD sono crittografati per impedire l'accesso non autorizzato ai dati quando viene rimossa l'unità.


In concreto?
Quando utilizzate tutta la RAM (memoria ad accesso molto veloce) del vostro computer, il sistema operativo utilizza il disco rigido (ossia l'unità dove salvate i vostri dati, musica, film e programmi) come se fosse "RAM" addizionale.
Unico problema: il disco è infinitamente più lento della RAM.
Con questo programma è possibile aiutare questo processo fornendo una penna usb 2.0 (usb 1.1 non avrebbe senso, causa lentezza) come "serbatoio" da cui attingere quando la RAM va in saturazione.

Ancora più stringato?
Con eBoostr (che, lo ricordo, funziona *solo* su Windows XP) ed una penna usb 2.0 otterrete un pc davvero più veloce.
Non male, direi =)

Se avete bisogno di approfondimenti e/o di dritte per l'installazione, al solito, sono qui.

:*

4 commenti:

Anonimo ha detto...

Ciao, io ho installato eBoostr ma il problema è che mi compare driver non caricato e il programma non funziona..sapresti per favore aiutarmi?!
Grazie Gigi

Alfonso ha detto...

Ciao giovinotto! =)

Puoi scrivermi dettagliatamente tutto quello che leggi nella schermata d'errore?

gino lo spazzino ha detto...

ciao alfonso e ciao a tutti i lettori...
creando due unità:
--con penna usb la velocità di lettura random è 5203kB/s
--con l'hard disk 2 la velocità di lettura random è 11747 kB/s
Da questo intuisco che il mio secondo hard disk è piu veloce della penna usb, o no? boh... me lo chiarite?
sto provando a vedere se funziona la storia, ma fino ad ora non trovo differenze. grazie

apavoncello ha detto...

per gino:
la caratteristica delle penne usb è che hanno una grande velocità di accesso ai dati (quasi come le ram) per cui il vantaggio non sta nel leggere dati di grandi dimensioni (la velocità di lettura continua degli hd è superiore), ma nell'accedere a tutti quei piccolissimi frammenti di dati dei programmi sparsi ovunque per cui il tuo hard disk dovrebbe fare una fatica del diavolo a trovare in giro (ricorda che un hard disk ha delle testine magnetiche-meccaniche) con un conseguente rallentamento del sistema.
spero di averti chiarito le idee.
cmq in soldoni:
hd= accesso ai dati lento, lettura veloce
usb= accesso ai dati veloce, lettura lenta

visto che i dati sono piccoli scelgo le usb

ciao